Spedizione gratuita per tutti gli ordini superiori a 300€

Tessuto elasticizzato: cos'è, a cosa serve, caratteristiche e altro

Una delle caratteristiche principali che cerchiamo quando scegliamo un indumento è, ovviamente, il comfort che offre. L'ultima cosa che vogliamo è che un tessuto sia scomodo, che si appiccichi o che non lasci spazio ai movimenti, tra gli altri disagi, ed è per questo che è di vitale importanza conoscere le proprietà del tessuto che stiamo per utilizzare per creare o indossare un capo di abbigliamento. Il tessuto elasticizzato, ad esempio, è uno dei più utilizzati, soprattutto nell'abbigliamento sportivo, grazie alla sua elasticità e al suo comfort. Ma ci sono diverse cose da tenere a mente quando si sceglie questo tipo di tessuto, ed è per questo che in questo articolo del blog vi spiegheremo le cose più essenziali su questo tessuto molto pratico.

Che cos'è il tessuto elasticizzato? Definizione e tipi

Il tessuto elasticizzato è un tessuto che ha la capacità di allungarsi, cioè le sue fibre possono allungarsi fino a un certo punto e poi tornare alle dimensioni originali.

I tessuti elasticizzati sono espressi come "a 2 vie" o "a 4 vie". L'elasticità a 2 vie è orizzontale e attraversa il tessuto da cimosa a cimosa. L'elasticità a 4 vie è sia orizzontale che verticale, attraversa il tessuto e sale/scende lungo il tessuto. Tuttavia, il tipo di stiramento non è l'unica variazione. Le fibre che compongono il risultato finale possono provenire da una varietà di materiali elastici. Alcuni tipi comuni di tessuti elastici che si possono trovare sono:

Elastan e miscele con elastan

L'elastan è noto anche come Lycra o Spandex, sebbene le prime fibre di elastan siano arrivate sul mercato statunitense nel 1959 con il nome di fibre K. Spandex è un anagramma della parola "espandere". Questo nome di fibra è comune in Asia, Nord e Sud America. Elastane, invece, è un nome predominante nei paesi europei.

Da solo, l'elastan può allungarsi fino al 400% della sua dimensione, ma una volta mescolato con altri materiali, può ancora prestare fino al 20% della sua elasticità alla fibra accoppiata. Poliestere, cotone-spandex (molto diffuso nel denim), nylon e velluto elasticizzato sono alcune delle miscele di spandex più comuni sul mercato, ma esistono molti altri adattamenti.

Una quantità eccessiva di elastan può rendere i pantaloni da lavoro e le magliette o camicette scomode e persino deformarsi. I tessuti elasticizzati contengono generalmente tra il 3% e il 7% di elastan, a seconda del tipo di indumento, ma di solito non superano questa quantità. Una parte dell'elastan è costituita da poliuretano che consente una particolare elasticità pur mantenendo la forma originale. Inoltre, per essere definito elastan, un tessuto deve avere almeno l'85% di poliuretano.

Tessuti a maglia

I tessuti a maglia devono la loro elasticità al modo in cui sono prodotti, utilizzando fibre intrecciate in anelli. La "maglia" o le asole conferiscono al tessuto parte della sua elasticità, anche se possono essere mescolate con fibre elastiche come elastan, viscosa o poliestere per aumentarne l'elasticità. I tessuti a maglia tendono a essere bidirezionali, ma sono ancora ampiamente utilizzati per cucire gli indumenti. I tessuti a maglia si trovano in indumenti di uso quotidiano come maglioni, calze e cappelli.

Gomma/Lattice

Il lattice deriva dalla linfa degli alberi della gomma e può essere applicato ad altri materiali per la sua elasticità e resistenza all'acqua. Tuttavia, la gomma pura non viene solitamente applicata agli indumenti a causa della sua scarsa traspirabilità e perché può causare irritazioni cutanee.

Gomma neoprene

Questo polimero sintetico assomiglia ad alcune delle qualità elastiche e di resistenza all'acqua della gomma, pur riducendo i limiti del materiale puro. Questo materiale è disponibile in vari spessori ed è sempre più utilizzato per abiti e abbigliamento di moda.

A cosa serve il tessuto elasticizzato? Usi e applicazioni

Inizialmente, il tessuto Stretch veniva utilizzato esclusivamente per i costumi da bagno e i reggiseni da donna. Tuttavia, il suo design a maglia, unito alle fibre naturalmente elastiche, ha fatto sì che la maglia Stretch iniziasse a essere utilizzata nell'abbigliamento sportivo per gli atleti. A metà degli anni '80 si verificò un cambiamento importante quando gli stilisti iniziarono a incorporare la maglia elastica nel mondo del modal. Da quel momento in poi, la maglia elasticizzata è stata utilizzata soprattutto per le magliette e le giacche, fino ad arrivare ai pantaloni da lavoro, poiché, essendo un tessuto che si estende in tutte le direzioni, consente una maggiore agilità e flessibilità nei movimenti. Oggi i tessuti elasticizzati si trovano in innumerevoli prodotti, dalle calze ai jeans. Se andate a correre, è probabile che tutti i vostri indumenti siano realizzati in tessuto elasticizzato, persino le vostre scarpe da corsa o l'attrezzatura per il pilates. A casa, le vostre felpe e i vostri pigiami probabilmente hanno parti elastiche, quindi l'elastan è più presente di quanto si possa pensare. In generale, i tessuti elastici sono perfetti per l'abbigliamento femminile, l'abbigliamento sportivo, i costumi di scena, la biancheria intima e i tessuti per la casa.

Caratteristiche dei tessuti elasticizzati

I tessuti elastici presentano molteplici proprietà positive. Dalla capacità di allungarsi, caratteristica rivelata dal loro stesso nome, alla capacità di tornare alla forma originale dopo l'allargamento.

I tessuti elasticizzati sono altamente resistenti allo strappo e dimensionalmente stabili. D'altra parte, i capi realizzati con una piccola percentuale di elastan si caratterizzano per essere privi di grinze, un fatto che favorisce l'estetica e facilita anche la manutenzione e il comfort nel lavaggio e nella cura. D'altra parte, l'elastan ha proprietà anti-pilling che impediscono la formazione di "pilling" nel tessuto, anche se, mescolato al cotone, potrebbe presentare questa situazione a lungo termine.

Infine, il basso assorbimento di umidità è un'altra caratteristica positiva, in quanto si tratta di un materiale ad asciugatura rapida.
Il tessuto elasticizzato semplifica la cucitura, in quanto si tratta di un materiale che slancia la figura. L'elastan aumenta la resistenza all'usura del prodotto, ma non neutralizza i vantaggi di altri materiali. Ad esempio, il tessuto elasticizzato di cotone conserva tutte le proprietà positive del tessuto di cotone: traspirabilità, funzione di assorbimento dell'acqua, ipoallergenicità, non irritabilità per la pelle, ecc. Grazie ai suoi numerosi vantaggi, il tessuto elasticizzato non può mancare nel vostro armadio.

Siete alla ricerca di tessuti elastici? Da Recovo troverete questo tipo di tessuti in mille modi, dalla maglia alle miscele di spandex, per creare la vostra prossima collezione con proprietà elastiche e anche con un plus di sostenibilità, dato che i nostri tessuti provengono da eccedenze tessili pronte a ricevere una seconda vita e a contribuire alla circolarità dei tessuti.

 

VUOI ESSERE AGGIORNATO SU TUTTE LE NOVITÀ DELLA CIRCOLARITÀ NELLA MODA?

Main Menu